Foligno, il saluto della caserma Gonzaga al generale di brigata Mario Di Spirito

L'ufficiale generale lascia dopo 41 anni di servizio attivo sul territorio italiano e all'estero

Da sinistra il comandante Massimo Fogari e il generale di brigata Mario Di Spirito

La caserma Gonzaga, sede del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell'esercito, ha salutato Mario Di Spirito, generale di brigata che ha lasciato l'attività dopo 41 anni di servizio attivo. A rendergli omaggio, con una cerimonia in suo onore, il comandante della Gonzaga, il generale di brigata Massimo Fogari. Insieme ai presenti - tra loro anche il vice comandante e i vertici del Centro di selezione - Fogari ha ripercorso i principali momenti che hanno caratterizzato la lunga carriera dell’ufficiale generale, “una carriera – ha sottolineato il comandante - sempre improntata alla serietà ed a uno spiccato senso del dovere”. Il generale Di Spirito, ammesso alla frequenza del 155° Corso dell’Accademia Militare di Modena nel 1973, in tutti questi anni di servizio ha ricoperto numerosi incarichi in Umbria ed anche in altre regioni d'Italia, partecipando a diverse operazioni sul territorio nazionale e all'estero. Insignito, tra le numerose decorazioni, con il Cavalierato dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e con la Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare, Di Spirito ha colto l'occasione per salutare a sua volta il Centro e i colleghi che con lui hanno condiviso un percorso durato oltre quarant’anni.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento