Usl Umbria 2, in tilt i servizi online di laboratorio analisi e ritiro referti: ecco cosa fare

Garantite comunque le attività di controllo mediante tamponi per Covid-19 e sedute vaccinali. L’azienda sanitaria al lavoro per ripristinare il sistema informatico

La sede dell'Usl Umbria 2

L’Usl Umbria 2 interviene sul malfunzionamento che, ormai dalla mattina di domenica 11 aprile, interessa il sistema informatico aziendale. Lo fa attraverso una nota stampa in cui viene spiegato che il guasto ha di fatto reso indisponibili alcuni servizi tra cui quello del laboratorio analisi. E mentre, quindi, la piattaforma del ritiro on line dei referti di laboratorio risulta momentaneamente inaccessibile, dalla sede di via Bramante a Terni fanno sapere che il servizio informatico e telecomunicazione è al lavoro per tentare di ripristinare la funzionalità del sistema. “Scusandoci per gli inevitabili disagi che si creeranno nei prossimi giorni – si legge nella nota diramata dall’azienda sanitaria -, si invita la cittadinanza a recarsi presso i servizi ospedalieri e distrettuali dell’Usl Umbria 2, per le prestazioni di laboratorio analisi e di radiologia, solo nei casi di urgenza indifferibile definite dal proprio medico curante”.

Le sedute vaccinali e le attività di controllo tramite tamponi, fanno comunque sapere dall’Usl 2, verranno garantite e le prestazioni lasciate inevitabilmente indietro saranno tempestivamente recuperate una volta ripristinata la piena funzionalità del sistema informatico. “Non appena risolto l’inconveniente tecnico – assicurano infine - l’azienda darà ampia comunicazione agli utenti”.

AGGIORNAMENTO DEL 12 APRILE, ORE 14.55 - Intanto, nella giornata di lunedì la Usl2 dell'Umbria ha illustrato nuovi dettagli rispetto alle problematiche del sistema informatico. "Nel corso della primissima mattinata di domenica 11 aprile, intorno alle 5.30 - si legge in una nota dell'azienda sanitaria - sono stati rilevati dei malfunzionamenti nell’ambito dei sistemi informatici aziendali a causa della presenza di virus che sono andati a colpire la rete informatica aziendale e parte dei server e dei personal computer che garantiscono il funzionamento dei servizi digitali. Sono scattate immediatamente tutte le misure volte ad analizzare la situazione e a circoscrivere l’evento. L’analisi è stata condotta con la collaborazione degli agenti di Polizia Postale chiamati sul posto, ed ha evidenziato un attacco di tipo ransomware che ha avuto riflessi significativi sull’operatività dei servizi sia amministrativi che sanitari. In particolare i servizi colpiti dall’attacco virale sono risultati essere: server di infrastruttura, dei laboratori analisi e alcune attività ospedaliere che comunque continuano a garantire, seppur con qualche rallentamento, le prestazioni assistenziali e di cura all’utenza. Al termine della giornata di domenica è stato infatti possibile riattivare un server in grado di assicurare la funzionalità delle attività di laboratorio e dei Pronto Soccorso. Il servizio informatico e telecomunicazioni è al lavoro per il pieno ripristino delle attività aziendali. Scusandoci con i nostri assistiti per possibili disagi, si informa la cittadinanza che tutte le attività di contrasto all’emergenza pandemica (esecuzione tamponi sierologici e campagna vaccinale) vengono regolarmente eseguite dai team sanitari dei distretti e degli ospedali dell’Azienda Usl Umbria 2".

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento