Coronavirus, in 24 ore altri 247 casi in tutta Umbria: a Bevagna 19 contagi in più

Otto i decessi registrati in tutto il territorio regionale tra sabato e domenica ma resta stabile il dato relativo ai pazienti nelle strutture ospedaliere

Reparti ospedalieri (foto Vissani)

Altri 247 casi di Covid-19 in tutta Umbria. È il dato registrato nel Cuore verde d’Italia tra le giornate di sabato 23 e domenica 24 gennaio. Degli oltre 200 nuovi contagi, 19 sono stati individuati a Bevagna. Trentatré, invece, i positivi in più a Foligno con la città della Quintana che arriva così a 342 casi: 316 i folignati sottoposti alla misura dell’isolamento, 26 quelli ricoverati, di cui 5 in terapia intensiva. Nove, poi, i guariti. Negli altri comuni della Valle Umbra Sud riscontrati tre contagi a Gualdo Cattaneo e Spello, due a Montefalco e Trevi ed uno a Giano dell’Umbria e Spoleto. Per quanto riguarda, invece, Perugia e Terni si contano rispettivamente 44 e 35 positivi in più. Intanto Preci è tornato “Covid-free”. 

Su tutto il territorio regionale, dunque, risultano 5.112 contagi. In leggero calo il tasso di positività, oggi al 7,21 per cento: i 247 contagi sono stati individuati infatti su 3.422 tamponi processati. I guariti in 24 ore sono stati 156 (in tutto 28.217), i casi complessivi ammontano invece a 34.069. Altri 8 i decessi: ben tre a Terni ed uno ad Assisi, Città della Pieve, Foligno, Gualdo Tadino e San Giustino. In tutto le vittime sono 740 da inizio pandemia. Stabile e 338 il numero delle persone positive al virus ricoverate negli ospedali umbri. Aumenta di un’unità, invece, il dato relativo alle terapie intensive. In rianimazione si trovano infatti attualmente 47 soggetti. Di questi, 16 si trovano all’ospedale di Terni, 10 a Perugia, 8 a Foligno e 6 a Città di Castello e Spoleto.

In isolamento si contano altre 52 persone per un totale di 6.712. Sono usciti dall’isolamento, invece, 386 soggetti (in totale 118.371). Di tamponi da inizio pandemia, invece, ne sono stati analizzati 570.682, di cui - come detto - 3.422 tra sabato e domenica. Per quanto riguarda i vaccini, le dosi somministrate su tutto il territorio regionale ammontano a 15.518, pari al 68,9 per cento delle 22.535 consegnate. 

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento