Fondazione Carifol, cambio al vertice: Umberto Tonti nuovo presidente

L'imprenditore del settore aeronautico riceve il testimone da Gaudenzio Bartolini, che ha guidato palazzo Cattani negli ultimi quattro anni: "Al fianco della città per il suo sviluppo"

Umberto Tonti (foto Vissani)

Si chiude l’era Bartolini e si apre quella Tonti per la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno. A guidare l’ente di palazzo Cattani per i prossimi quattro anni sarà infatti l’attuale presidente dell’Oma, Umberto Nazzareno Tonti. Il passaggio di testimone tra l’uscente Gaudenzio Bartolini, rimasto in carica per un solo mandato, e il nuovo numero uno è avvenuto nel pomeriggio di martedì 30 aprile in concomitanza con il rinnovo del consiglio d’amministrazione. Importante il rinnovamento all'interno del Cda, che per il prossimo quadriennio sarà composto anche da Sergio Gentili, Paolo Trenta, Giovanna Carnevali e Anna Maria Menichelli. LE DICHIARAZIONI - “Sono orgoglioso per questo incarico, tra l'altro ottenuto per acclamazione: mi gratifica oltremodo perché avrò una responsabilità che voglio portare a termine nel migliore dei modi. Con questo incarico, potrò affrontare delle situazioni che non avrei potuto 'vedere' solamente nel ruolo di imprenditore – afferma Umberto Tonti, intervistato da Rgunotizie -. Potrò così, insieme alla Fondazione, dare un contributo alla città con l'obiettivo di migliorarla e accrescere il suo sviluppo. Lavorerò con tutte le mie forze sui vari aspetti toccati dalla Fondazione, tra cui il mondo del sociale. Questo incarico – prosegue il neo presidente – rappresenta una prosecuzione di un percorso che ho già frequentato insieme ad ottime persone. Alcune le ritroverò nel consiglio direttivo, insieme ad altre che sono sicuro rappresenteranno un valore aggiunto: ritengo che ci siano tutte le condizioni per portare avanti le indicazioni che l'organo di indirizzo ci fornirà. Devo ringraziare – conclude Tonti – i miei predecessori Gaudenzio Bartolini e Alberto Cianetti, che hanno svolto un lavoro egregio e che per me sono stati dei maestri”. BARTOLINI SALUTA - Gaudenzio Bartolini saluta quindi l’Ente di palazzo Cattani al termine di un mandato che ha visto la Fondazione Carifol - com’è nella sua filosofia - in prima fila nel sostegno soprattutto dei giovani e della cultura: dalle borse di studio in favore di ragazzi e ragazze meritevoli al sostegno economico e formativo dato a molte delle associazioni che operano sul territorio e che spesso e volentieri si avvalgono del contributo di volontari, il cui ruolo chiave è stato sottolineato e ribadito più e più volte dal presidente uscente, e fino ad arrivare all’indizione di un concorso di idee per ridisegnare il volto di piazza Matteotti a Foligno, chiamando a raccolta ingegneri ed architetti e premiando i primi tre classificati con contributi economici di 10 e 5mila euro. Sotto la sua presidenza, infine, la trasferta fiorentina della Calamita Cosmica di Gino de Dominicis, all’interno della mostra “Ytalia. Energia, Pensiero, Bellezza” ospitata a Forte Belvedere, in occasione della quale lo “scheletrone” è stato tra le opere più apprezzate e soprattutto più fotografate, riscuotendo un enorme successo di pubblico. Tornando al nuovo presidente invece, Umberto Nazzareno Tonti, 61 anni è oggi - come detto - a capo dell’Oma Tonti, azienda di famiglia che si occupa di progettazione, sviluppo e produzione di componenti per il settore aerospaziale e della quale è entrato far parte nel 1978, all’età di 28 anni. Negli anni Umberto Tonti ha ricoperto e continua a ricoprire ancora oggi altre cariche all’interno di importanti realtà regionali come l’Umbria Aerospace Cluster o Confindustria. Tra i ruoli che ricopre attualmente anche quello di presidente dell’associazione culturale “Rasiglia e le sue sorgenti”, da anni impegnata nella valorizzazione e promozione della piccola frazione folignate di montagna, oggi tra le più visitate.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento