Falchetti, col Grosseto primo ko in campionato

Un Foligno sfortunato torna dalla Toscana con zero punti e con tre giocatori infortunati. A segnare il gol vittoria è stato Moscati al 5' del secondo tempo

Antonio Armillei

Quando la sfortuna ti si accanisce contro c’è poco da fare. Un Foligno generoso non riesce ad evitare la sconfitta allo “Zecchini” di Grosseto: gli uomini dell’ex Magrini si impongono per 1-0. Primo tempo di sofferenza, con i Falchi che si sono ritrovati alle prese con due infortuni in meno di 20’ e poi hanno dovuto accusare anche il forfait di Buonaventura, tra l’altro appena rientrato in settimana nei ranghi. Subìto il gol, i biancazzurri hanno fatto quello che hanno potuto, senza però riuscire ad impattarla.

LA SFIDA - Avvio del Foligno per niente semplice. I toscani partono forte e vanno vicinissimi alla rete due volte nel giro di pochi secondi: al 5’ Cretella in azione personale fa arrivare palla a Giani che però non riesce a concludere; ci prova allora Boccardi e Roani deve mettersi subito in mostra; al 6’ invece, da corner, Gorelli centra il palo. A complicare tutto ci si mettono anche due infortuni a distanza ravvicinata: prima Pinsaglia e poi Arras dopo nemmeno 20’ devono alzare bandiera bianca per problemi muscolari. Dentro Colarieti e Buonaventura, anche lui appena rientrato dopo lo stop di due settimane fa. Falchi che soffrono: al 28’ ancora Roani deve salvare in tuffo su calcio piazzato di Da Pozzo. I bianco-azzurri si fanno finalmente vivi al 41’: grande tiro di Pettinelli dai 30 metri che sfiora il palo alla sinistra del portiere. Risposta maremmana subito insidiosissima: dal limite grande conclusione di Boccardi che si stampa sul legno e Foligno che si salva ancora; così come al 45’, quando da corner Roani da distanza ravvicinata va a neutralizzare un nuovo tentativo di Gorelli, con l’arbitro che però ferma l’azione per fuorigioco. Le brutte notizie per Armillei però non finiscono qui. All’intervallo il tecnico biancazzurro è costretto a rinunciare di nuovo a Buonaventura per una ricaduta sull’infortunio di 14 giorni fa: dentro Petterini. Insomma, la sfortuna si accanisce contro i Falchi che al 5’ si ritrovano anche sotto nel punteggio. Moscati va a riprendere il tiro di un compagno e in diagonale, con l’aiuto del palo, porta avanti i suoi. Il Foligno prova ad abbozzare una reazione e ad alzare il baricentro: al 22’ Peluso in azione personale entra in area e conclude, ma Barosi c’è; poi (35’) è Gorini dalla distanza su calcio piazzato a cercare il pareggio con un grande tiro, ma l’estremo di casa respinge il pericolo. Il Grosseto arretra e stringe i denti nel finale, Foligno che ci prova con forza di volontà, non riuscendo a pungere tantissimo ma sfiorando il colpaccio al 95’, quando Peluso va a battere una punizione, impegnando Barosi che viene graziato poi dal mancato tap-in di testa di Schiaroli. Peccato per la sconfitta, ma ancora di più per i tre infortuni che hanno pregiudicato la gara e messo apprensione per le prossime. 

GROSSETO – FOLIGNO 1-0

GROSSETO (4-3-1-2): Barosi; Sersanti (24’ st Frosinini), Ciolli, Gorelli, Milani; Da Pozzo (17’ st Fratini), Cretella, Viligiardi (41’ st Sabatini); Boccardi (24’ st Polidori); Moscati, Giani (37’ st Castellazzi).
A disp.: Nunziatini, Rosi, Villani, Fregoli. All.: Magrini.
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia (10’ pt Colarieti), Schiaroli, Tulhao, Giannò (11’ st Kuqi); Pettinelli, Gorini, Fondi; Giabbecucci (20’ st Settimi); Arras (17’ pt Buonaventura, 1’ st Petterini), Peluso.
A disp.: Miccio, Materazzi, Pagliarini, Fiki. All.: Armillei.
ARBITRO: Mori di La Spezia (assistenti: Fuccato di Genova – De Vito di Napoli).
MARCATORI: 5’ st Moscati (G).
NOTE: spettatori 955 di cui 58 ospiti. Ammoniti Sersanti, Ciolli, Moscati, Giani, Castellazzi, all. Magrini (G), Giannò, Gorini, Peluso, Petterini (F). Recupero: 2’ pt e 5’ st.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento