Foligno, compleanno speciale: mercoledì c'è il derby

Dopo il pareggio con la Sangiovannese, i biancazzurri festeggeranno 92 anni di storia scendo in campo contro la Tiferno. Premio "Miglior Falchetto", tappa a Niccolò Dondoni 

La gara tra Tiferno e Foligno

Un compleanno da derby per il Foligno. I falchetti hanno già archiviato il pareggio per 1 a 1 con la Sangiovannese. Partita, anche a detta del tecnico biancazzurro Antonio Armillei, non bella e giocata sotto tono da entrambe le squadre. Comunque un punto, ha ricordato l’allenatore biancazzurro, buono per muovere la classifica.
La Sangiovannese è già il passato, perché mercoledì al Blasone arriva la Tiferno per il primo dei due derby consecutivi che attendono i falchetti. Una partita che significa una ricorrenza molto particolare. Infatti il Foligno festeggia il suo 92esimo compleanno. Il 24 febbraio 1929 i falchetti scesero in campo per la prima volta nella loro storia, affrontando ai Canapè proprio il Tiferno. Come ha ricordato la società, citando i testi storici del calcio folignate, quella gara era valida per il campionato di Terza Divisione umbro e a spuntarla furono i biancazzurri per 3-2.
Alla squadra interessa molto di più il derby di mercoledì. Anche per cancellare subito sul nascere qualche perplessità dopo la prova con la Sangiovannese. Un problema per Armillei potrebbe esserci a centrocampo, con la squalifica di Marianeschi, che deve essere formalizzata dal Giudice Sportivo. Per la gara di domenica è andato a Niccolò Dondoni il premio di miglior falchetto, trofeo organizzato da Ussi e Radio Gente Umbra.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento